Logo stampa
Terre di Faenza - Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica di Terre di Faenza - Home Page
 
Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica di Terre di Faenza
 

Oriolo dei Fichi



Comune: Comune:Faenza
Ufficio informazioni turistiche di riferimento: I.A.T. Faenza

Itinerari dettaglio: All'interno del Parco si parte dall'ingresso principale, dove si trova la ex casetta del fattore, risalente alla fine dell'800 ed oggi ristrutturata ad uso piccolo museo (al piano superiore bacheche con minerali, fossili e farfalle) e centro-visitatori. Gli alberi circostanti, soprattutto peri volpini, sono un piccolo ma significativo esempio delle colture da frutto che un tempo si facevano attorno alle case coloniche di collina. Dal vialetto retrostante, che sale obliquamente alla torre, si pu˛ apprezzare la vegetazione del parco, in parte di antico impianto antropico, in parte naturale. Per la prima si segnalano i quattro pini monumentali, un vecchio alloro policormico (a piu fusti, in questo caso ben otto), e alcuni alberi di fico; inoltre, proprio sotto la Torre, un raro esemplare di azzeruolo (il "pomo reale" dei nostri nonni) innestato su biancospino; per la seconda vanno citati prugnoli (Prunus spinosa) dalla bella fioritura in marzo-aprile, berrette da prete (Euonymus europaeus) dal caratteristico frutto rosa quadrilobato (come i vecchi copricapo dei parroci) e vescicarie (Colutea arborescens), oltre a primule, viole, "pan di biscia" e anemoni. Interessante come esempio di "orto mediterraneo" e infine la pendice sud, dove furono piantate in passato piante termofile aromatiche e/o officinali come rosmarino, salvia, melograno.
Notizie aggiuntive: All'interno del parco di Oriolo si trova anche la quattrocentesca rocca, di cui restano alcuni ruderi (cortine murarie) sepolti fra la vegetazione e soprattutto l'imponente Torre a pianta esagonale, oggi restaurata.

 

Modalita di accesso e requisiti: Oriolo dei Fichi dista da Faenza circa 7 km. Si compone di un piccolo ma grazioso borgo, con chiesa, ristorante e alcune case abitate, e di un soprastante torrione al centro di una vasta area verde che occupa la sommitÓ del colle e che da anni Ŕ di proprietÓ comunale. Il parco Ŕ recintato e aperto al pubblico di norma nei fine-settimana durante la buona stagione e in occasione di feste, ritrovi, visite guidate ed iniziative varie, soiprattutto primaverili ed estive. Ovviamente sempre percorribili sono invece i dintorni, con alcuni sentieri segnati.
Associazione per la Torre di Oriolo
tel. 0546 642162
fax. 0546 642202



Data ultimo aggiornamento: 27/11/2013