Logo stampa
Terre di Faenza - Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica di Terre di Faenza - Home Page
 
Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica di Terre di Faenza
 

Chiesa di San Michele in Gaiano


Fig.1: Chiesa San Michele in Gaiano

Indirizzo: Via Gaiano Casanola, 80

Contatti:
Telefono: 0546/51533

Ufficio informazioni turistiche di riferimento:

La chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo sorge sul fondo Selva, sulla strada che porta da Solarolo a Castel Bolognese. La parrocchia di Gaiano è ricordata già in un documento del 1022. La chiesa è stata ricostruita dopo il secondo conflitto mondiale per le 40 granate che ne forarono la facciata e ne distrussero il tetto. La chiesa presenta una facciata con mattoni a vista, un loggiato sorretto da quattro colonne con al centro la porta maggiore che possiede un contorno di pietra a forma di cornice. Sopra, anch’esso al centro, un ampio rosone e infine il cornicione a forma di triangolo sul cui vertice poggia la croce di ferro. All’interno gli altari sono tre: quello maggiore e i due laterali intitolati rispettivamente a S. Biagio e a S. Eurosia. L’altare maggiore sorge tra le due colonne che sostengono l’arco del coro. Appeso dietro l’altare vi è l’immagine intera di San Michele Arcangelo, entro una cornice intagliata e dorata. Verso il 1900 fu rifatto il tetto e la chiesa fu ornata internamente di decorazioni ad opera di un certo pittore Rossi di Ferrara. Di queste decorazioni attualmente è rimasta solo la parte della cappella dell’altare maggiore. Di questo periodo è anche il fonte battesimale, molto originale, tutto in terracotta, di stile orientale. Il soffitto della chiesa è a cassettoni con travetti di castagno e fondo di faesite. Nella chiesa è visibile una Madonna con Bambino di scuola guercinesca (XVII secolo) e la Via Crucis in terracotta, opera di Gaetano Dalmonte di Faenza. Si trovano in questa chiesa quattro reliquie sacre. La prima consiste in alcuni pezzetti di sasso del monte Gargano su cui vi fu l’apparizione di San Michele. La seconda è un pezzetto d’osso di San Gregorio Papa. La terza è un pezzetto d’osso di S. Eurosia e l’ultima consiste di alcuni pezzetti d’osso di S. Biagio. Il muro attorno al cimitero con cancello fu costruito all’inizio del 1800.

 
Orari:
Orario festivo: La S. Messa festiva viene celebrata alle ore 11.15.


Come arrivare: Da Solarolo in direzione Faenza, oltrepassare la ferrovia e svoltare subito a destra in direzione Castel Bolognese. Percorrendo via Gaiano Casanola, la chiesa di Gaiano sorge dopo 2 km circa sulla destra.



Data ultimo aggiornamento: 30/10/2013