Logo stampa
Terre di Faenza - Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica di Terre di Faenza - Home Page
 
Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica di Terre di Faenza
 

Abbazia di Valsenio


Fig.1: Giardino interno all'Abbazia

Indirizzo: Via Del Senio
A 2 km da Casola Valsenio in direzione di Riolo Terme lungo la SS 306.

Contatti:

Telefono: 0546-73033 (U.I.T. Casola Valsenio)
Don Sante Orsani 335 6534176
Bruno Boni 347 1714411
Claudia Cavallariá 335 6666744
E-mail: proloco.casolavalsenio@gmail.com

Ufficio informazioni turistiche di riferimento:

Testo analitico: L'Abbazia di Valsenio si trova a circa due chilometri da Casola Valsenio, in direzione di Riolo Terme, lungo la SS 306. Essa fu fondata dai Monaci Benedettini attorno all'anno 1000. Si pensa essere stato il primo nucleo abitato della Vallata del Senio. Non sappiamo da quanti monaci fosse abitato il monastero, ma la vasta mole della Chiesa e il fatto che si senta l'esigenza di creare alle sue dipendenze, a circa 600 metri a sud-ovest, una foresteria che si chiamerÓ "Il Cardello", e che sarÓ, molti secoli dopo la casa paterna di Alfredo Oriani, fa supporre che si trattasse di una comunitÓ di una quindicina di elementi sotto la guida di un abate.
L'Abbazia Ŕ caratterizzata dal Chiostro a cui si accede dal portone a destra della Chiesa. Qui troviamo il vecchio pozzo con vera del 1500, che fornisce abbondante e fresca acqua sia per la casa sia per le cantine poste sotto il piano del chiostro.
Dal chiostro mediante una scala si accede alla canonica ristrutturata ed adattata ad abitazione del parroco, scomparendo cosý la sala capitolare e diverse celle dei monaci.
Sulla scala c'e un'edicola dov'era posta una statuetta della Madonna di foggia Bizantina, che ora Ŕ stata portata all'interno. Dal chiostro si accede, inoltre, alla vecchia sagrestia che oggi funge da "cappella invernale". Pur nella sua rustica modestia, Ŕ uno dei pochi ambienti che ancora e rimasto indenne alle manomissioni; e infatti ancora visibile il vecchio pavimento in cotto.
La facciata della Chiesa, in stile romanico Ŕ stata recuperata dalle intonacature che l'avevano totalmente deturpata. Purtroppo la Chiesa subý pesanti manomissioni durante i secoli. Tutta la Chiesa era senza intonaco e non aveva che le tre facciate nude divise da otto colonne o pilastri per parte. La navata centrale terminava con il catino dell'abside affrescato. Oggi, in seguito a restauri non felici e rispettosi, Ŕ tuttavia possibile vedere il soffitto riportato a capriate, com'era in passato.
All'interno si conservano una pieta di terracotta in stile bizantino e una statua di S. Francesco opera di scultori faentini. (Ballanti e Graziani).

Notizie aggiuntive: Alla vita agreste dei monaci beendettini Ŕ legata "L'Antica Fiera di Valsenio" che si svolge presso l'Abbazia nel mese di maggio.

 
Orari:

Maggio ľ Settembre
Tutti i sabati e tutte le domeniche
Dalle ore 15,30 alle ore 17,30

Le offerte ricevute vanno a sostegno del restauro

Per visite infrasettimanali
Info cell: Don Sante Orsani ľ 335 6534176
Oppure: Bruno Boni 347 1714411 - Claudia Cavallariá 335 6666744


Come arrivare: L'Abbazia Ŕ facilmente raggiungibile.
Da nord:si esce al casello autostradale di Imola, si segue la via Emilia (SS 9) in direzione Rimini fino all'altezza di Castel Bolognese. Da qui si svolta a destra e si segue la SP 306 per Casola Valsenio.
Da Sud:si esce al casello autostradale di Faenza, si segue la via Emilia (SS 9) in direzione Bologna fino all'altezza di Castel Bolognese. Da qui si svolta a sinistra e si segue la SP 306 per Casola Valsenio.


Collegamento ad altre pagine web:

Data ultimo aggiornamento: 11/06/2014