Logo stampa
Terre di Faenza - Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica di Terre di Faenza - Home Page
 
Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica di Terre di Faenza
 

Giardino Serantini



Comune: Comune:Faenza

Indirizzo: Via Cavour all'innesto fra via Cavour e lo Stradone.

Ufficio informazioni turistiche di riferimento: I.A.T. Faenza


Testo analitico: Si tratta di un'area verde di piccola estensione (1246 m quadri, con una quarantina di piante) ma importante per diversi motivi: anzitutto non presenta soluzioni di continuitÓ con l'attiguo viale Stradone e quindi si configura tradizionalmente come area di sosta, di gioco, di ricreazione per tutti i frequentatori del viale. Poi si trova in bella posizione proprio sotto le mura manfrediane (meta XV secolo), qui ben conservate e valorizzate dal giardino stesso. La dedica e a Francesco Serantini, avvocato e scrittore faentino, noto per i suoi romanzi (Il fucile di Papa della Genga, Addio alle valli, ecc.) a sfondo storico, naturalistico, venatorio. Serantini in effetti abitava qui vicinissimo nella buffa casa-castello (Ŕ una riproposizione neo-medievale del primo Novecento, con improbabili torri, guglie, merli, ecc.) che si affaccia su piazza Fratti, ad est del giardino. Un'ultima annotazione pu˛ riguardare le piante, che sono tutte di un certo interesse. Le pi¨ vecchie sono quattro: un tasso, un agrifoglio, una bella Sophora japonica in varietÓ pendula (con i caratteristici rami piangenti, "a pagoda") e un ligustro proprio sotto le mura, che ha sempre ricacciato vigorosi polloni dopo ogni potatura. Pi¨ recentemente sono stati piantati carpini bianchi (Carpinus betulus) che hanno mascherato in modo ottimale un box con bombola di gas liquido.

 

Come arrivare: Il parco non Ŕ recintato e quindi non ha un ingresso ben definito. Tuttavia per visitarlo vi si pu˛ accedere da via Cavour (che, per chi proviene dal centro, e la maggior laterale a sinistra di Corso Mazzini), percorrendola tutta fino al suo innesto nel viale Stradone. A sinistra, proprio sotto la cinta muraria, si trova il Giardino.



Data ultimo aggiornamento: 21/11/2013